Certificazione Energetica APE: cos’è e quando va fatta

Condividi

APE – Attestato Prestazione Energetica

L’APE è il documento che descrive le caratteristiche energetiche di un edificio, di un abitazione o di un appartamento.
E’ uno strumento di controllo che sintetizza con una scala da A4 a G (scala di 10 lettere) le prestazioni energetiche degli edifici.

modello ape per certificazione energetica

La Certificazione Energetica degli Edifici

La certificazione energetica degli edifici è una procedura di valutazione volta a promuovere il miglioramento del rendimento energetico degli edifici in termini di efficienza energetica (leggi l’articolo sul Bonus 2018 per la ristrutturazione edile), grazie all’informazione fornita ai proprietari e utilizzatori, circa i suoi consumi energetici richiesti per mantenere determinate condizioni ambientali interne.

La certificazione energetica degli edifici fa parte delle misure intraprese per aumentare la tutela dell’ambiente. Argomento anche di numerose iniziative promosse dallo Stato per andare a migliorare il consumo energetico degli immobili (Legge di Bilancio 2018).

Chi redige l’APE?

Si tratta di un documento redatto da un tecnico abilitato, chiamato Certificatore Energetico, che tiene conto della caratteristiche architettoniche dell’edificio, dei prospetti, della zona climatica, dell’affaccio delle singole facciate, del tipo di riscaldamento e di tutto ciò che può influire sui consumi energetici.

Perché serve l’attestato APE?

Al momento dell’acquisto o della locazione di un immobile, è obbligatorio (il prezzo di una certificazione energetica per un appartamento varia in media tra i 150€ ed i 250€ a seconda della città e delle caratteristiche dell’unità immobiliare) presentare il certificato energetico dell’edificio, inoltre è molto utile per informare sul consumo energetico e chiarire il reale valore degli edifici ad alto risparmio energetico.

Attenzione, l’APE non è l’AQE

attenzione certificato aqeL’Attestato di Prestazione Energetica (APE) non va confuso con l’Attestato di Qualificazione Energetica (AQE).

L’ AQE può essere redatto dal progettista o dal direttore dei lavori, quindi da un tecnico abilitato che ha già avuto un ruolo nei lavori dell’immobile. Viene rilasciato dal costruttore e consegnato al comune insieme alle documentazioni per il rilascio della dichiarazione di fine lavori.

Inoltre, cosa molto importante, l’AQE non specifica la classe energetica dell’edifico.

 

Condividi

Cosa significa “Soluzioni Chiavi in Mano”

Condividi

Quando si parla di costruzione o ristrutturazione edile si sente spesso il termine Soluzioni Chiavi in Mano, ma in concreto, cosa significa?

Terminologia

Nell’edilizia, l’espressione chiavi in mano va ad identificare un contratto che viene stipulato tra l’imprenditore (in questo caso l’appaltatore) ed il cliente (committente), dove il primo si impegna a fornire tutte le prestazioni necessarie affinché il lavoro commissionato venga ultimato, completato e pronto per l’uso.

Nuove Costruzioni Chiavi in Mano

nuove costruzioni chiavi in mano

Scegliere di acquistare una nuova abitazione chiavi in mano vuol dire decidere di comprare una casa con determinate caratteristiche (ad es. monolocale, bilocale, trilocale, quadrilocale, villa singola, villa a schiera, soluzioni con giardino privato e così via), scelta tra un capitolato tecnico già predefinito e coerente con le vigenti norme del settore. Le imprese edili mettono a disposizione del cliente numerosi servizi complementari.

Ristrutturazioni Chiavi in Mano

ristrutturazione chiavi in mano

Il concetto del chiavi in mano applicato alle ristrutturazioni non cambia rispetto a quello a quelle delle costruzioni.
Inoltre, affidandosi ad un’impresa edile si ha la sicurezza di avere una gestione controllata da parte di personale qualificato capace di amministrare l’intero processo di lavorazione. La caratteristica essenziale della ristrutturazione chiavi in mano è di avere un unico interlocutore che segue ogni fase del lavoro.

Vantaggi dei progetti Chiavi in Mano

vantaggi soluzioni chiavi in mano

  1. Conosce subito il prezzo finale del prodotto e quindi non avrà delle “sorprese” alla sua consegna;
  2. Non deve occuparsi di nulla fino al momento della consegna del prodotto;
  3. Può scegliere il prodotto e suoi contenuti sulla base di modelli, prototipi già realizzati o capitolati tecnici descrittivi pre-definiti e coerenti con le vigenti norme per il suo uso ed esercizio.

Area Cantieri

In concreto, se volete sapere e avere un’idea di cosa si intende con nuove costruzioni chiavi in mano, potete visitare il sito dell’Impresa Edile Brocchieri e Curti (attiva nelle provincie del lodigiano), alla sezione Area Cantieri.

Per andare al sito, clicca qui.

Condividi

Le linee guida per presentare i Progetti di Riqualificazione Energetica

Condividi

Sono disponibili le Linee guida per presentare i Progetti di Riqualificazione Energetica degli edifici della Pubblica Amministrazione Centrale (PREPAC)

Se siete una Pubblica Amministrazione Centrale, interessata a presentare progetti nell’ambito del Programma per la Riqualificazione Energetica degli edifici della PA Centrale (PREPAC), potete consultare le Linee Guida con i criteri generali e le indicazioni utili, rese disponibili da ENEA.

Le Linee Guida sono previste dall’art. 16, comma 3 del D.M. del 16 settembre 2016, “Modalità di attuazione del Programma di interventi per il miglioramento della prestazione energetica degli immobili della pubblica amministrazione centrale” per conseguire una riqualificazione energetica di almeno il 3% annuo della superficie utile climatizzata; per coordinare e monitorare lo stato di avanzamento del programma PREPAC è stata costituita una specifica Cabina di Regia per l’efficienza energetica composta dai Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente.

Vedi le linee guida PREPAC

Condividi